Piazza Matteotti

La piazza centrale di Potenza Picena, oggi piazza Matteotti, ha più volte mutato la sua intitolazione. Nel medioevo, prima del sec. XIII, viene denominata Piazza di S. Stefano, per la presenza dell’antica pieve dedicata al Protomartire, la quale, secondo alcuni, risalirebbe al VI sec. d.C. In antico regime è generalmente denominata “platea communis” (o “platea magna”) e, dopo l’Unità d’Italia, piazza Principe di Napoli. Vi si affacciano i palazzi di alcune tra le famiglie un tempo più in vista: Mazzagalli (ora palazzo Pierandrei), Carradori, Buonaccorsi, Marefoschi (nell’angolo della via omonima, oggi sede di un istituto di credito).

La piazza centrale di Potenza Picena, oggi piazza Matteotti, ha più volte mutato la sua intitolazione. Nel medioevo, prima del sec. XIII, viene denominata Piazza di S. Stefano, per la presenza dell'antica pieve dedicata al Protomartire, la quale, secondo alcuni, risalirebbe al VI sec. d.C. In antico regime è generalmente denominata "platea communis" (o "platea magna") e, dopo l'Unità d'Italia, piazza Principe di Napoli. Vi si affacciano i palazzi di alcune tra le famiglie un tempo più in vista: Mazzagalli (ora palazzo Pierandrei), Carradori, Buonaccorsi, Marefoschi (nell'angolo della via omonima, oggi sede di un istituto di credito). Tra gli edifici pubblici che la circondano si segnalano: il palazzo del Podestà (o "pretorile"), la torre civica, il palazzo del Comune e il teatro Mugellini.

Informazioni

Nome della tabella
Indirizzo Piazza Matteotti

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Potenza Picena dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali